Huawei Mate 20: poster conferma ricarica a 40W, obiettivo grandangolare e SoC 7nm

15 Ottobre 2018 91

A distanza di 24 ore dalla presentazione ufficiale dei nuovi smartphone top di gamma di Huawei, il Mate 20 e 20 Pro (che avrete anche modo di provare di presenza il 19 ottobre a Roma ad un nostro evento dedicato), arriva una nuova conferma "ufficiale" in merito ad alcune specifiche tecniche emerse negli ultimi giorni.

Fonte della notizia è un'immagine trapelata su Weibo e che, come potete vedere voi stessi poco più in basso, mostra due presunti poster ufficiali della gamma Mate 20 che confermano la presenza di:

  • SoC a 7nm, vale a dire l'ormai conosciuto Kirin 980 che abbiamo già avuto modo di conoscere in alcuni confronti con il chip Apple 12 Bionic
  • Obiettivo super grandangolare con possibilità di effettuare scatti ultra macro
  • Ricarica superveloce garantita dall'alimentatore da 40W e tecnologia SuperCharge

Nel medesimo poster, inoltre, è possibile notare un render dei due smartphone molto simile ad uno già emerso nelle scorse settimane.

A sinistra e al centro viene mostrato il Mate 20 caratterizzato da un flash LED nella parte destra del modulo fotografico, sensore per le impronte digitali posteriore - poco visibile in questo caso a causa della qualità dell'immagine - e notch a forma di goccia.

A destra, invece, il Mate 20 Pro che dovrebbe vantare un sensore per il riconoscimento delle impronte digitali sotto al display e fotocamera con LED flash posizionato a sinistra.

Appuntamento a domani per l'annuncio ufficiale.

Huawei Mate 20 Pro è disponibile su a 591 euro.
(aggiornamento del 25 aprile 2019, ore 10:16)

91

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Tony Musone

Quando è spento o inutilizzato le temperature più basse le registra la QC ma appena si inizia ad usare il telefono, anche solo accendere lo schermo, le temperature si alzano e i tempi di ricarica si allungano. Quella che è risultata essere più costante nella ricarica con le temperature più basse in ogni situazione, compreso l'uso intensivo, è la Dash.

p.s.
Mi fa piacere che questi articoli ti siano piaciuti più di quello di Quora e soprattutto mi fa ancor più piacere che siano scomparsi tutti quei punti esclamativi ;)

Lele

Articoli molto interessanti... Li ho letti al volo sul cel e... Non é il. Massimo, però mi pare di aver visto che tra quelli che scaldano di meno c'é il quickcharge... Meno sicuramente del dashcharge... Allora non capisco perché quickcharge non permetta di essere usato a pieno carico... Forse ho letto male

Tony Musone

Perchè credo che in quel modo non si ha bisogno di trasformatori e cavi proprietari. Dato che questi sono i limiti della ricarica veloce di Huawei e di OP, senza l'accoppiata di cavi e trasformatori, niente ricarica veloce (oddio, con Huawei è vero solo in parte dato che gestisce pure la Quick Charge).

Dopodichè credo che ogni ingegnere abbia una propria testa e quelli di Qualcomm avran pensato che il loro approccio fosse quello più corretto. Oppure, se si preferisce optare al gombloddo, si può sempre presumere che l'abbiano fatto apposta per rovinare prima le batterie e indurre a cambiare telefono ;)

Lele

Allora mi chiedo, un po' ingenuamente (o forse polemicamente)... Perché quickcharge spinge sull'aumento del voltaggio?

Tony Musone

È vero, la ricarica veloce stressa maggiormente la batteria, così come i cicli completi ma il vero nemico della batteria è il calore.

- Battery University

• BU-401a: Fast and Ultra-fast Chargers
https://bit.ly/2pWys27

p.s.
Da notare l'omaggio al nostro V300 Zefiro ;)

Tony Musone

L'ultima che hai detto. La tensione viene gestita dal trasformatore e il cavo, più grosso degli altri, permette a tutta quella corrente di caricare la batteria. L'ambaradan contribuisce a rendere il telefono più fresco e con una tra ricariche più veloci

- XDA

• Dash Charge Speed Analysis: Even with Heavy Usage, Your Phone Will Charge Rapidly and Stay Cool
https://bit.ly/2RTe0vy

• Speed, Thermal, and Performance Comparison of Fast Charge Standards
https://bit.ly/2pWRaX2

Mr. Black

Tony Musone

Concordo anche se sembrerebbe che ricaricare velocemente stressi di più la batteria ma il suo nemico numero uno è il calore e sotto quest'aspetto la Dash Charge è la migliore ;)

Mr. Black

La certezza assoluta non c'è hai ragione ma io confido nella tecnologia e nello sviluppo di essa

Lele

lo scopriremo tra poco... curios di sapere soprattutto se tra il 20 liscio e il 20 Pro ci siano differenze di sensori/focali

Lele

Comunque nessuno mi toglierà dalla testa che è meglio caricare la batteria con un vecchio caricatore da 1A piuttosto che con la carica veloce... vorrei essere smentito ma finora sono tutte supposizioni e nessuno che sa effettivamente come cacchio pensano di preservare la durata delle batterie.

Mr. Black

Il tuo ragionamento fila ben dritto, sinceramente anche io vorrei capire quale sia davvero la tecnologia pubblicizzata da oneplus ma non solo, sono curioso di sapere in modo approfondito come si comporta anche la ricarica di huawei o di oppo ( quella da 50 watt ) ma mi sa tanto che ad oggi nessuno sappia fare un focus ben preciso su ciò!

Lele

Per quello c'è iPhone

Lele

Guarda, io non dico che non funzioni, sicuramente è stato ingegnerizzato "bene", ma non è che innalzare la corrente piuttosto che il voltaggio di per sè comporta minore calore generato... anzi, normalmente si tende a tenere bassa l'intensità di corrente perchè si dissiperebbe più calore (vedi linee ad alta tensione). Detto questo, le motivazioni che portano ad una maggiore efficienza del dash charge immagino siano altre... per esempio (sto ipotizzando) se la QuickCharge innalza il voltaggio a 9V per tenere bassi gli ampere, significa anche (immagino) che all'interno dello smartphone ci debba essere un convertitore di tensioni che riporti il voltaggio dai 9V ai Volt a cui normalemtne si ricarica una batteria... ovviamente questo genera calore. Per cui immagino che quando OnePlus dichiara che è il caricatore che si prende carico di tutto, intende che allo smartphone arriva una corrente che non necessita di alcuna conversione, utilizzabile così com'è.

Se comunque qualcuno trova uno studio ben fatto (uno STUDIO, vorrei precisare, non qualche opinione strampalata di qualche blogger), sarei curioso di capire come Oneplus riesca ad ottenre questi risultati

Lele

Nessuno dice il contrario... Ma non stiamo parlando del cavo, bensì della batteria dello smartphone... Il cavo in che modo dovrebbe influenzare la batteria?

Mr. Black

Sisi sono daccordo, ma quello che voglio sottolineare è che ricarica rapida non significa necessariamente deterioramento elevato della batteria :)

Lele

Lascio un attimo da parte il discorso principale per concentrarmi sull'articolo da te postato.

Per quanto mi riguarda c'è scritta una str0nz4ta grossa come una casa, quando dice che, e cito "Resistance is directly proportional to Voltage" e poi "current is inversely proportional to resistance, as current is increased resistance is decreased"... ma che dicono!? Certo, la Resistenza è direttamente proporzionale se i corrispettivi V e A non variano! Ma se vuoi mantenere il ivello di potenza erogata, se abbassi un valore DEVI aumentare l'altro... e la resistenza non c'entra. La resistenza può variare in base alle caratteristiche del conduttore metallico e della sua temperatura, ma non è che se aumenta la V allora aumenta la resistenza! Nè tantomeno il contrario... cioè secondo loro se aumento la corrente diminuisce la resistenza? Ragazzi, la prima legge di Ohm è chiara V=R*I
In via TEORICA, a temperatura costante, la Resistenza dipende solo dal conduttore, non dagli altri due parametri (ovviamente per conduttori ohmici)!
Lasciando perdere per un attimo le dovute correzioni, la Potenza erogata equivale a P=V*I. Per cui, a parità di Watt, puoi alzare i V (e ovviamente ti si abbassano gli A) oppure puoi alzare gli A (ed ovviamente ti si abbassano i V)... Ma la resistenza non c'entra! Nel senso... sì c'entra ovviamente, ma non nel modo che dicono loro! Cioè non è che se alzi il voltaggio ti si alza la resistenza, ma stiamo scherzando! Ma chi l'ha scritto quell'articolo!
Come dicevo in un altro post... e le linee ad alta tenzione che superano i 300kV allora? Sarebbero dei pazzi ad aumentare così tanto i Volt! Sai che resistenza si creerebbe!! Sai che calore si genererebbe!! Invece è l'esatto contrario!

Per concludere, l'approccio QuickCharge e Dash Charge riguarda proprio questo (e ritorna la legge di Ohm). Se vuoi ottenere 20W, puoi generare 5V a 4A (Dash Charge) oppure avere l'approccio Quickcharge che aumenta il voltaggio tenendo bassa la corrente.

Sicuramente il fatto che la Dash Charge riesce a scalare meno, sarà anche (ma non solo) perchè la conversione di corrente avviene sull'alimentatore piuttosto che all'interno dello smartphone, ma ciò che è scritto nell'articolo è SBAGLIATO

Zlatan10

Per questioni di sicurezza: un cavo "normale" potrebbe non essere capace di gestire tutta quella energia.

Lele

Certo, dissipazione e calore.... sul CAVO... e che gliene frega alla batteria se scalda il cavo?

Tony Musone

Concordo su tutto tranne che le aziende non azzardino, alle volte lo fanno sulle nostre spalle (perchè per esempio la Fast Charge Huawei, pur avendo anche lei bisogno del suo cavo e del suo trasformatore, non ha la stessa costanza di ricarica e sviluppa più calore, così come la Quick Charge di Qualcomm) ma fatta questa ovvia considerazione, non è il caso della Dash Charge ;)

Tony Musone

Infatti anche la Fast Charge del P20 Pro lavora sugli Ampere essendo 4.5V5A (ma è compatibile anche con la Qualcomm a 9V2A oppure 5V2A) però per funzionare deve avere il suo cavo e il suo trasformatore, proprio come la Dash, anche se a quanto pare non gestisce bene il calore tanto quanto One Plus, sia durante tutto il tempo della ricarica sia sotto sforzo, nemmeno la velocità (di ricarica) è costante quanto OP

Qui spiega bene la questione del calore a seconda delle tecnologie di ricarica:
https://bit.ly/2OrF8DV

Zlatan10

Per la dash charge il cavo conta eccome proprio perchè è una ricarica rapida basata sull'aumento della corrente e non della tensione.

Lele

Di che cavo parli? Perché se é quello che collega l'alimentatore al telefono, é assolutamente ininfluente... Alla batteria se il cavo dissipa o meno non gliene importa nulla (al. Massimo si scalda il cavo).
Comunque il concetto era solo per dire che la fisica é fisica, Oneplus (come altri) possono dire quello che vogliono, ma se la batteria viene caricata a 40W, sempre 40W si becca. Puoi giocare sull'accoppiata voltaggio/ampere per rendere minimo l'impatto e il surriscaldamento, ma sempre 40W sono. Quello da capire é se le batterie sono di una qualità e/o tecnologia costruttiva tale da garantire un ciclo di vita lungo nonostante queste super ricariche

Zlatan10

Vengono utilizzati cavi d altissima qualità e resistenza molto bassa proprio per evitare dissipazione.

losteagle17

Cambiare la batteria di un top gamma dichiarato IP68 e ripristinarne la certificazione non lo fai con 40 euro, se escludiamo il cinese sotto casa con tutte le conseguenze del caso...

Lele

Qualcomm non in l'ho mai provata, ma col P20 Pro anche rimane attiva anche a telefono acceso.
Comunque il fatto di aumentare l'amperaggio perché dovrebbe aiutare? Aumentare l'amperaggio significa comunque più calore generato e, in generale, maggiori dispersioni proprio per l'elevata corrente (non per altro i tralicci ad alta tensione viaggiano a 300kV proprio per limitare la dispersione dovuta al calore). Per quanto mi riguarda semmai dovrebbero giocare sull'aumento del voltaggio, non dell'amperaggio

Tony Musone

Significa che a differenza della ricarica rapida Qualcomm che lavora sulla tensione per arrivare ai 20W. La Dash Charge (VOOC di Oppo) aumenta l'amperaggio.

Questa soluzione più quella d'integrare il controller nel trasformatore invece che nel telefono, fa sì che si scaldi meno. Tanto che un OnePlus mantiene la carica rapida anche a telefono acceso e sotto sforzo, invece la Quick Charge di Qualcomm, no.

Giardiniere Willy

A me i 18:9 piacciono non poco. Li attendevo da prima dell'introduzione. Male che vada lasci due bande nere quando non serve. Quando serve invece hai il vantaggio di avere più schermo.

delpinsky

Curiosità: il sensore principale sarà lo stesso del P20 Pro da 1/1.7" ?

delpinsky
comatrix

Ma è moderno scherzi ^^

delpinsky
comatrix

Se permetti si dovrebbe asciare decidere all'utente come utilizzare lo smartphone, per esempio i tasti soft touch quando si gioca, a chi piace giocare a schermo intero come giusto che sia senza nulla che inficia la visuale e, nel caso di necessità, farli apparire, come succede per la barra di stato.
Concordo, sarebbero bastati 2 neuroni per fare le cose come si deve e non sono per nulla né i 18:9 e manco il Notch che vanno sfruttati/adeguati tramite software, poiché è proprio lo standard che è inadeguato non il software

Giardiniere Willy

Il 18:9 va sfruttato lasciando i tasti soft touch sempre visibili, senza che consumino spazio. È una cosa più che buona.
Il notch sottrae spazio alle notifiche e i bordi curvi peggiorano la visualizzazione ai lati. Sono cose pessime.

Nell'esempio di sopra abbiamo un'ottimizzazione software indecente e sarebbero bastati 2 neuroni funzionanti in più per concepire qualcosa di migliore

Zio Solaire

Ecco come si sente la batteria durante la ricarica superveloce a 40 W https://uploads.disquscdn.c...

Desmond Hume
Desmond Hume

Huawei non piega il mercato a se come fa apple. I fan apple comprano l'apple Watch primo perchè è apple e secondo perchè è tra i pochi smartwatch con un senso di esistere anche gli mancano pure cose essenziali.
Se hai invece un Android dove c'è l'imbarazzo della scelta ti puoi prendere uno smartwatch WearOS oppure Tizen, perchè dovresti prendere uno compatibile solo con i Huawei che ti cotringe a restare su quel brand? Allora tu mi dirai "beh perchè i Huawei hanno innumerevoli problemi con i wearable di altri brand" e allora io ti dirò "beh sembra proprio che tu abbia ragione"

comatrix

Notch e 18:9, un successone (e non dimentichiamo i bordi curvi, chi li possiede ovviamente).
Il Festival dell'idiozia ^^

https://uploads.disquscdn.c...

Ikaro

Teleobiettivo

comatrix

Beh io chiedevo solo eh ^_^

marco

Ripeto: orribile.

AndreW

Dicesi attendibilità dei Rumors...

AndreW

Secondo me questa versione X non esiste

AndreW

Una fotocamera normale, una grandangolare (anche per macro) e la terza? Non ditemi ancora B/N please

Lele

Sta cosa del Dash Charge, per quanto mi riguarda, è semplicemente una caxx4ta. Ma che significa!? Se allo smartphone gli arrivano 40W empre 40W fli arrivano, che cosa vorrebbe dire che se ne prende carico l'alimentatore a muro preservando la batteria.
Ovviamente non ce l'ho con te, ma queste per quanto mi riguarda sono solo strategie di marketing campate in aira, come le aspirapoleveri con tecnologia della NASA che consumano 500W ma producono 2000W di aspirazione...

Demetrio Marrara

Video unboxing

https:// youtu. be/vkrv_ATrOiE

Lele

C'è sempre da considerare che lo street price sarà decisamente diverso. Anche P20 Pro all'uscita costava 900 euro... ma ben pochi lo avranno acquistato a quel prezzo

comatrix

Vedi immagine più sotto

Demetrio Marrara

Era una locandina comparsa su Weibo. Xiaomi non ha mai rilasciato nessuna dichiarazione ufficiale sul giorno della presentazione.

comatrix

https://uploads.disquscdn.c...

Demetrio Marrara

Ma è vero che la versione X da 7.2" sarà compatibile con la M Pen? https://uploads.disquscdn.c...

Samsung Galaxy S10 Plus vs Huawei P30 Pro: sfida a tutto campo | Video

Huawei P30 e P30 Pro ufficiali: video anteprima

Recensione Huawei Mate 20 X: il top in formato gigante e con M-PEN!

Huawei P Smart 2019 disponibile in Italia a 249 euro | Video anteprima