FreeBuds, la risposta di Huawei alle AirPods di Apple | Recensione

07 Ottobre 2018 212

Annunciate lo scorso Marzo a Parigi, contestualmente al lancio dei P20 e P20 Pro, le FreeBuds sono in un certo senso la "risposta" alle AirPods, le auricolari wireless di Apple sempre più diffuse ed apprezzate, non solo da chi ha un iPhone.

Le FreeBuds di Huawei arrivano sul mercato a quasi due anni di distanza dalle AirPods con delle premesse decisamente interessanti. Il concetto è bene o male simile: due auricolari, in questo caso di tipo "in ear", che si possono conservare e ricaricare in un apposita custodia. Due le colorazioni, nero e bianco, e certificazione IP54 che le protegge da pioggia e sudore.


In confezione troviamo anche un cavo USB Type-C per la ricarica della custodia ed una serie di gommini di diverse misure per consentire di adattarle al meglio all'orecchio. Dalla loro scelta, comunque, ma anche da una migliore "predisposizione" dell'orecchio (in questo caso conta la fortuna), ne deriva una migliore o peggiore esperienza d'uso. Prima di iniziare ad usare le FreeBuds consiglio di perdere qualche minuto in più nella loro scelta.


Le FreeBuds sono realizzate in una plastica lucida di buona qualità. In plastica "matt" anche la custodia che ha un LED di stato (verde/rosso/blu) sulla parte anteriore e sul retro il connettore Type-C ed il tasto per avviare il pairing. La custodia e sviluppata in larghezza, non in lunghezza a differenza delle AirPods.


Le auricolari sono disposte orizzontalmente in due alloggi magnetici che permettono di farle aderire al meglio ai contatti per la ricarica. Sulla parte destra c'è l'auricolare sinistra e viceversa. Probabilmente sarebbe stato meglio invertirle.

Una volta messe nelle orecchie le auricolari ci isoleranno quasi del tutto dai rumori ambientali, una cosa positiva o negativa, dipende dai casi. Ovviamente, se ci troviamo per strada bisognerà prestare davvero molta attenzione. Di contro, se viaggiamo in treno, in autobus, in aereo o ci troviamo fermi in ambienti più rumorosi, la soddisfazione d'ascolto sarà maggiore.


Il pairing è rapido. Basta tenere premuto per qualche secondo l'apposito tasto sulla custodia che deve rimanere aperta durante questa fase (una pressione di 10 secondi consente di effettuare un reset). Una volta effettuato il paring si potranno iniziare ad usare le auricolari che hanno anche dei sensori di prossimità che riconoscono quando sono inserite nell'orecchio. Basta estrarle e la musica o un video verrà messo in pausa. I sensori sono un po' troppo sensibili a mio avviso e potrà capitare di mettere in pausa la musica solo muovendole per sistemarle meglio.


Non mancano i comandi con tocco: con due sulla cuffia destra si mette in pausa o si riprende la riproduzione, toccando due volte la cuffia sinistra, invece, si attiva l'assistente vocale, che sia Google Assistant o Siri. Con un doppio tocco su una delle due auricolari si può rispondere ad una chiamata in entrata. Non c'è possibilità di personalizzazione.


Solo su Android è disponibile un'applicazione che, oltre a fornire una guida d'uso rapida, consente anche l'aggiornamento del firmware. Alla prima connessione ho ricevuto l'aggiornamento 1.193 che, secondo quanto riportato nel changelog, oltre ad una maggiore stabilità ed al fix di problemi minori, ha portato anche un'ottimizzazione della qualità audio.

Ma veniamo al sodo, come si sentono? Da questo punto di vista, le FreeBuds non deludono, offrono un buon volume e bassi abbastanza corposi. Non particolarmente accentuate, invece, le tonalità più alte. Insomma, chi ama la musica più ritmata le potrà apprezzare maggiormente.

Tutto ok fino a quando ascoltiamo musica. Quando guardiamo un video invece, che sia, su Netflix, Amazon Video, YouTube o qualsiasi altra piattaforma di streaming, non potremo fare a meno di notare una latenza, un ritardo tra la riproduzione e l'ascolto in cuffia che, in alcuni casi, potrebbe risultare fastidiosa. Speravo che l'aggiornamento firmware avesse quanto meno attutito un po' la cosa ma, purtroppo, non è stato così. Bisognerà farci l'abitudine.


In chiamata la qualità non è delle migliori: ho notato spesso qualche disturbo di troppo, una leggera eco e qualche sporadica disconessione e riconnessione di una delle due auricolari. I microfoni con soppressione dei rumori ambientali, uno per auricolare, consentono di catturare al meglio la nostra voce che il nostro interlocutore ha sempre ben percepito. Ovviamente, è anche possibile utilizzare una sola auricolare sia per le chiamate che per l'ascolto di audio. Il range d'azione è ampio, potremo allontanarci di circa 15 metri continuando l'utilizzo.

Altra cosa molto importante in un prodotto del genere è, ovviamente, la durata della batteria. Le FreeBuds hanno un'autonomia di circa un paio d'ore di ascolto continuato a volume medio, non molto. La custodia può ricaricare le cuffie per altre 4/5 volte. Difficile capire l'autonomia residua. Su molti Android, infatti, non viene mostrata la percentuale di ricarica residua. Su iPhone, invece, potremo vedere solo la percentuale residua complessiva delle auricolari nel Centro di Controllo.


Le FreeBuds hanno un prezzo di listino di 159 euro ma si trovano a circa 130 euro che restano comunque un po' troppi in relazione alla qualità generale di queste cuffie. Tra i pro, oltre alla buona qualità costruttiva ed a quella audio tutto sommato buona, ci metto anche un'autonomia. Tra i contro, invece, la qualità audio in chiamata e l'eccessiva latenza durante la visione di video. Al momento, tuttavia, credo che siano una delle poche alternative alle AirPods di Apple.

QUALITA' COSTRUTTIVAAUTONOMIA
LATENZAAUDIO IN CHIAMATA

212

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
77fabio

Ho sempre odiato gli auricolari in-ear... ogni 3x2 devo sistemarne uno perchè non rimane ben saldo... Perlomeno quelli con il filo, se cadono, non vanno lontano, questi senza ulteriori supporti che li aiutino a stare in posizione li vedo male...

andyroid

dalla cina li trovi 80euro

MAURO

Prese anche io ma quando inserisco l'email per controllare il tracking mi dice che l'email non esiste però l'ordine è andato a buon fine e ho anche il numero di contributo è la prima volta che provo ad acquistare da quel sito cosa dovrei fare secondo te?
Grazie

Ilmighelo

A reggere reggono, ovviamente non tantissimo per migliorano il suono perché non ci sono leak

xpy

Ah ok, quegli auricolari in memory i hanno sempre incuriosito, differenze rispetto al classico in silicone? Durano nel tempo o si cuociono come la gommapiuma?

maxforum

mazza quanto so brutte

Gieffe22

Il problema è il bt. Se non sei legato al bt le ve monk + sono migliori, come anche molti modelli di edifier che si trovano dalle 10 alle 15 euro

grisp

allora dai... trovami delle cuffiette bluetooth non in-ear (le odio) che abbiano lo stesso comfort/durata/affidabilità

Gieffe22

Eh certo spender 140+ euro per avere una resa sonora pari o tratti inferiore a delle monk da 6 euro. Si vince tutto come sempre... ma si, son bt tanto e hanno la mela stampata no? Best buy

grisp

ci perdi solo la parte di controllo dell'assistente vocale.. quindi si funzionano anche con android ... tanto per provare le ho appena abbianate a uno xiaomi mi a2 lite che ho qui a lavoro.. 3 secondi per il paring

grisp

in riferimento alle airpods:
a me escono dalle orecchie solamente (e giustamente) se cerco di sfilarmi la maglietta.. in palestra ci faccio tranquillamente anche la verticale e non si muovono minimamente... e ho delle orecchie comuni, niente di strano :) ...
per quanto riguarda il sound, a meno che non sei un sf(i/e)gato alla ricerca dell'audio perfetto, sono più che perfette per l'utente standard (purché tu sia disposto a spendere 139-179€)
poi secondo me a design sono perfette.. compresa la custodia comoda da tenere in tasca

Andre Milano ( Pippo IV)
Desmond Hume

Vista la minkiata detta che non fa neanche ridere immagino che secondo te esistono solo le cuffie in ear.

Andre Milano ( Pippo IV)

No suonano un po' meglio .

Vrum

ahahhha.
Ma anche per Android?

Andre Milano ( Pippo IV)

Airpods

Max

No. Senza volume al massimo e senza disturbare gli altri.

Max

Il d3m3nte non crescerà mai...
Tra l’altro questa estate è circolata la sua foto e non è neppure un ragazzino... E’ proprio uno sfigato.

Nigel

se costassero 50 euro forse ci potrei fare un pensierino...ma con questi presupposti e a quel prezzo... se le tengono!

Mark

che orrore. Solo nokia ha capito tutto

Gianclaudio Lertora

devono mica uscire le freebuds 2?

Gieffe22

Recap:

-bassi pieni, alti arretrati= cuffie cheap

Ma che mal3d3tt0 senso ha comprare cuffie come queste o le earpods di apple che lato qualitativo sono delle p0orcheri3 cosmiche, spendendo quasi 200 euro? Posso in parte capire la comodità dovuta al bt, e dico in parte visto che hanno un design e una forma tale che tendono a uscire dall'orecchio a causa del (seppur lieve) peso. Provate di persona le earpods (originali!!!).

A riguardo, da mezzo audiofilo (non totale, visto che non ho i fondi doverosi per esserlo), posso solo dirvi che delle VE monk + da 6 euro, SEI, umiliano timbricamente le earpods, pur avendo dei bassi meno presenti (solita diatriba tra "bass heads" e cuffie che suonano bene a 360 gradi)... ma anche le poco piu care edifier p190 e h180 sono cuffiette stupende.

Nel caso di queste huawei porch3ri3 basta andare su altri prodotti seri, penso alle kz es4 dual driver, o alle più costose zs10.

Basta una banalissimo ricevitore bt da tenere nel taschino del giubbotto/giacca per renderle wireless e funzionare perfettamente.

Non buttate soldi in queste schifezze, se non le volete prettamente per "design" o comodità d'uso

Matador

Come dire... a rispondere han risposto, ma la risposta fa ca ga re.

SpiritoInquieto

Cinesi copioni. Che porcheria.

ghost

Hahahaha sono pazzi.
Costano un casino, sono peggiori a parità di prezzo di cuffie col filo, non fanno quello per cui sono progettate ma pazienza continuo a comprare perché così è la vita passiva sel cliente medio

Marino Dell'Olio

Prese anch'io. le Hanno spedite da una decina di giorni, speriamo

sopaug

" Bisognerà farci l'abitudine." no bisognerà lasciarle sullo scaffale. Latenza nel 2018? Ma scherziamo?

Vrum

ma cuffie wireless decenti per android similie airpods?
Le in-ear non riesco più a sopportarle.
non mi interessa per forza una cinesata...ma solo che abbia la stessa struttura in quanto le trovo davvero comode e meno invasive per l'orecchio :)

Simply

Non capisco perché invece di distinguersi questi cinesi arricchiti debbano sempre copiare...
Un conto è proporre un dispositivo in concorrenza con un altro, un conto è copiare gran parte dell'idea e della realizzazione.
Poi ad un prezzo maggiore...

Antares

Purtroppo hai ragione in Italia mancano anche i pos figuriamoci i contactless... e pensare che all’estero in alcuni stati il contante è davvero in disuso?

lynx

però dai, copiare pure la fase di setup è veramente ridicolo.. ma un pò di fantasia -_-"

qandrav

Questo modo di agire è molto cinese, non provano nemmeno i prodotti che vendono.

Mattoz

io non l'ho nemmeno su auricolari da 20€ ahahah

Antonio

mi sembrano di un livello superiore ad una cinesata qualsiasi

Emilio Groppetti

A dir la verità non mi spiego come Huawei riesca a fare contemporaneamente ottimi prodotti e prodotti penosi

Hazard

Mi consenta signor Silvio!
Se ne vadi a fare in cul0! :*

Dwarven Defender

considerato che le airpods si trovano a quella cifra...

Sagitt

No assolutamente la qualità è superiore, non di molto ma lo è

franky29

Essi Murphy dottorr

franky29
Peppe Black

https://uploads.disquscdn.c...

uncletoma

TelefoninoDOTnet e HDBlog non mi sembrano siti sulla qualità del suono.

Ilmighelo

Aggiunto io, l'ho preso su aliexpress, tanto hanno il buco standard, però basta misurarlo.

Ilmighelo

Io sono spesso sui treni regionali e in metro, o uso in ear o non sento nulla. Purtroppo se le usi in città sono d'obbligo. Poi va beh, basta tenere gli occhi aperti e non passare mai col rosso.

Ilmighelo

giusto, io voglio le cuffie che con un sofisticato sistema di tubi mi mandi la voce o il suono che sto riproducendo direttamente dalla sorgente ORIGINALE.

Ilmighelo

Per me questo film è verità divina, a lavoro mi hanno fatto fare un cane in divisa da basket.

Ilmighelo

Lei airpods hanno la medesima qualità delle earpods. Direi che ci sta per il prezzo. Giusto per info, pure xiaomi è calata in qualità, da quando non produce più con 1more.

xpy

Ma l'auricolare in gomma piuma lo hai aggiunto tu o era già nella confezione? non trovo un modello che lo comprenda

Ilmighelo

Con il contactless nih, se è anche pos allora ok. A me l'unico che mi ha usato il contactless è forse OBI, e guardacaso sono tedeschi.

Ilmighelo

Guarda, il 90% dei fastidi delle in ear viene dalla gomma. se compri dei gommini in memory foam (su aliexpress te li buttano addosso, su amazon 8-10 euro) non hai più fastidi, e il suono migliora considerevolmente.

RECENSIONE Huawei Mate 20 Lite: è un Selfie Phone ma la concorrenza è tanta

Huawei Mate 20 Lite: AI e 4 fotocamere a 399 euro | Video Anteprima

Huawei P20: come scatta le foto e gira i video | Focus

Huawei P20 Pro è quasi perfetto | Recensione