Benchmark truccati anche per Huawei e Honor | Risposta ufficiale

06 Settembre 2018 284

Aggiornamento 06/09:

Huawei ha rilasciato una dichiarazione ufficiale in merito alla vicenda dei benchmark truccati. Di seguito vi proponiamo il testo integrale del comunicato in inglese, accompagnato dalla traduzione in italiano.

Risposta ufficiale - Inglese
Huawei always prioritizes the user experience rather than pursuing high benchmark scores – especially since there isn’t a direct connection between smartphone benchmarks and user experiences. Huawei smartphones use advanced technologies such as AI to optimize the performance of hardware, including the CPU, GPU and NPU.
When someone launches a photography app or plays a graphically-intensive game, Huawei’s intelligent software creates a smooth and stable user experience by applying the full capabilities of the hardware, while simultaneously managing the device’s temperature and power efficiency. For applications that aren’t as power intensive like browsing the web, it will only allocate the resources necessary to deliver the performance that’s needed.
In normal benchmarking scenarios, once Huawei’s software recognizes a benchmarking application, it intelligently adapts to “Performance Mode” and delivers optimum performance. Huawei is planning to provide users with access to “Performance Mode” so they can use the maximum power of their device when they need to.
Huawei – as the industry leader – is willing to work with partners to find the best benchmarking standards that can accurately evaluate the user experience.
Traduzione

Huawei dà sempre priorità all'esperienza utente piuttosto che inseguire il conseguimento di punteggi elevati nei benchmark - specialmente dal momento in cui non vi è una correlazione diretta tra le performance e l'esperienza utente. Gli smartphone Huawei utilizzano tecnologie avanzate, come ad esempio un'AI per ottimizzare le prestazioni di componenti hardware che includono anche CPU, GPU e NPU.

Quando viene lanciata un'applicazione fotografica o quando viene eseguito un gioco graficamente molto intenso, il software intelligente di Huawei si occupa di creare un'esperienza d'uso fluida e stabile, applicando tutte le massime risorse a disposizione dell'hardware, gestendo allo stesso tempo la temperatura e l'efficienza energetica del dispositivo. Nel caso di utilizzo di applicazioni non particolarmente intense, come ad esempio il browser web, il sistema fornisce solo le risorse minime necessarie.

Durante un tipico scenario di benchmark, una volta che il software Huawei ha riconosciuto la presenza di un benchmark, il sistema si adatta intelligentemente e attiva la "Performance Mode", che fornisce prestazioni ottimali. Huawei ha intenzione di permettere l'accesso a questa modalità anche agli utenti, in modo che possano utilizzare il massimo delle performance del proprio dispositivo in caso di bisogno.

Huawei - in quanto leader di settore - intende collaborare con i partner al fine di stabilire i migliori standard per i benchmark che possano stabilire con precisione la qualità dell'esperienza utente.

Articolo originale del 5 settembre

Huawei e Honor sono state beccate a falsificare i risultati dei benchmark dai ragazzi di Anandtech. La dirigenza della società l'ha ammesso, anche se un po' velatamente, e si è giustificata dicendo che siccome lo fa anche la concorrenza non ha altra scelta che adeguarsi.

Il lungo articolo della testata americana (link in basso alla voce FONTE; lettura consigliata per approfondire bene) spiega che i sospetti iniziali erano emersi mesi confrontando i punteggi di Huawei P20/P20 Pro e Huawei Mate 10, che mostravano discrepanze piuttosto curiose - i P20 andavano peggio di Mate 10, nonostante avessero la stessa GPU alla stessa frequenza. Durante i test del recentemente presentato Honor Play sono emerse discrepanze analoghe.

Le indagini hanno portato a questa conclusione: il software a bordo di certi smartphone Huawei/Honor garantisce ai processori di raggiungere potenze molto più elevate quando si accorge che ci sono in esecuzione certe applicazioni, appunto quelle di benchmark. Il chip raggiunge quindi punteggi ben più elevati, ma scalda molto di più, riducendo l'autonomia del dispositivo e l'efficienza del processore.

Le differenze di prestazioni tra la modalità normale e la modalità "turbo" sono molto alte: il test T-Rex di GFXBench passa da 66,54 a 127,36 FPS, con un consumo quasi raddoppiato (da 4,39 e 8,57 watt di media) e un'efficienza marginalmente ridotta (da 15,17 fps per watt si passa a 14,86).


Anandtech ha portato il fatto all'attenzione del dottor Wang Chenglu, presidente della divisione software di Huawei, nel corso di IFA 2018. Wang ha spiegato che ormai questa pratica sta diventando uno standard in Cina, e ha anche fatto il nome di "un popolare produttore cinese" indicandolo come principale causa.

Da un punto di vista del marketing, il numerino alto (magari accompagnato dalla parola "record") in fase di presentazione risuona, specialmente - ma non solo - tra gli appassionati. "Altri fanno lo stesso test, ottengono punteggi alti, e Huawei non può rimanere in silenzio", dice Wang.

La buona notizia in tutto questo è che Huawei ha promesso che da ora in poi tutti i punteggi di marketing saranno citati solo dopo una verifica da terze parti indipendenti. Wang ha tuttavia anche espresso una preoccupazione piuttosto ricorrente quando si tratta di benchmark, già dai tempi d'oro dei PC: che manca uno standard di settore universalmente riconosciuto e che è difficile realizzare un benchmark che rifletta fedelmente scenari d'uso reale. Wang chiede l'aiuto non solo delle altre aziende, ma anche dei media per raggiungere questo obiettivo. Negli ultimi anni, osserva Anandtech, la situazione è migliorata: i produttori di benchmark comunicano con i media e i produttori di giochi per realizzare simulazioni sempre più vicine agli scenari d'uso reali.

Il top gamma con il miglior rapporto qualità/prezzo? Asus ZenFone 6, in offerta oggi da ASUS eShop a 499 euro oppure da Unieuro a 559 euro.

284

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Marcello

Salve, sono Marcello, ho scaricato e provato il programma in questione sul mio Huawei p20pro, con il sistema Android 8.1 ha dato un risultato di 212000 circa, mentre una volta aggiornato ad EMUI 9 Android pie 9, ho riprovato a testare il punteggio con un risultato di 160.000 circa. Credo che ci sia qualcosa di diverso che una misurazione imparziale, senza pressioni da eventuali lobby del settore che spingono a dare risultati sfalsati. Antu tu benchmark è davvero il vangelo? Consideriamo altri prodotti più deboli sulle carte superare di gran lunga quelli con processori migliori, più ram, e quant'altro hardware più prestante.

franky29

Può darsi che con i primi software quando aprivi AnTuTu boostava dopodiche finito il test metteva normale poi con i successivi aggiornamenti hanno cambiato e si so fatti sgamar

Sono D'accordo

Sono d'accordo

Sono D'accordo

Sono D'Accordo

Max

Si sul design ho sempre detto che Samsung è coerente.
Trovo i bordi Edge inutili, ma loro hanno avuto una coerenza apprezzabile.

Angelo

No intendo a livello di design. Sembrano tutti la stessa cosa. Samsung è stata l’unica che è riuscita ad avere un suo stile personale dopo Apple (in quanto telefono). Sarebbe bello vedere diverse soluzioni dalle varie marche. Ormai sembrano tutti iPhone X, con le loro orecchiette ai lati. A me infastidisce sapere che una compagnia non riesca ad avere uno stile proprio; questo la rende anonima (ai miei occhi).

Giardiniere Willy

No, aspetta. Se tu prendi il, ad esempio, p20 pro e fa questi numeri su antutu o altro benchmark (come penso che sia, altrimenti che senso ha truccare i bench? Ti sgamano in 10 secondi) in un certo senso non commettono reato.
Se poi ti pubblicizzano che fa 200k e tu apri antutu e fa 120k allora lì hai ragione, ma come detto, in questo caso se ne sarebbero accorti tutti all'istante, non certo dopo mesi

franky29

Si ma il dispositivo che ti viene venduto quei numeri non può farli

cip93
Ice Queen

Quoto!

zmalqp

Riprenderemo la discussione quando avranno verificato se hanno mentito o no ;-)

eric

...frega nulla a me dei benchmark e soprattutto uso altri marchi più seri quindi non mi sfiora il f@nb_oy_smo
...il fatto che 5 anni fa Samsung S4 e Note 3 dopo è ormai cosa vecchia che non si è ripetuta.......mentre tutti i cinesi da Huawei, Oppo, Meizu; Xiaomi, Oneplus.....continuano a farlo e sono il mercato più grande.....

deepdark

Casomai nei vostri incubi

Alessio Perelli

Sono anni che nei benchmark e in tutti i telefoni si attiva il performance mode durante il test....in molti telefoni appare anche la scritta piccolina sul display....lo dico da sempre, ma nessuno ascolta o legge....non vedo dov'è la notizia o novità

Alessio Perelli

Penso di averlo scritto 10mila volte negli articoli dei benchmark che tutti i dispositivi vanno in performance mode...e lo scrive pure..perfino il miei vecchi leeco....nel corso del benchmark il dispositivo scalda parecchio...tutte cose normali quando si effettua il test

Max

Il secondo benchmark è un invenzione...

Max

No. iPhone non ha problemi.

Max

Le minkiate che scrivete...
Eh sì, in multi A12 non va bene eh... Si limita ad umiliare chiunque. Inclusi gli Huawei overclockati https://uploads.disquscdn.c...

Max

Neanche lontanamente

Max

Perché è un fanboy Samsung

Max

Il SoC non arriverebbe a mezz'ora. Dopo 6 minuti andrebbe in thermal throttling dimezzando le frequenze...

Max

Nessuna. Una minkiata che ha inventato

Max

OnePlus pubblicizza i suoi prodotti come i più veloci... E sull'onestà di OnePlus non scommetterei un centesimo

Max

OnePlus

Max
Max

Apple ha paura? Ecco un altro che non è in grado di comprendere un articolo di Anandtech...
Gli ultimi articoli sull'architettura Apple di fatto dicono che è la migliore per distacco.
E recentemente hanno ridicolizzato Samsung per il flop degli Exynos...
Studia va...

Darkat

Ma quali porcate lol è il governor del kernel ed è così su tutti i sistemi, iOS compreso, non si può gestire un processore ad alte prestazioni facendogli avere anche bassi consumi senza di esso, non c'è nessuna porcata finché non si parla di overclock, e né per Huawei e né per Samsung ciò è avvenuto, quindi nisba

Max

Non parlare di cose che evidentemente non sono alla tua portata

Max

Non hanno boicottato Apple. Semplicemente i due più esperti in architettura Apple sono andati a lavorare proprio per Apple...

Max

Vedo che l'iscrizione di minorati mentali è sempre di moda

Max

Sei parente del Quotatore ?

Max

Si lascia dei servizi attivi in background... Ma solo su Android.
Disinstalla subito.

Max
Max

Nei tuoi sogni

Max

C'è anche la versione italiana di questo delirio?

Max

Ah perché Apple avrebbe truccato benchmark ? In quale realtà parallela?

Max

L'unica cosa penosa qui sei tu, Santossss

Max

E l'utente cosa dovrebbe farsene? Per ridurre consapevolmente l'autonomia? O per scaldare la stanza?

Max
Max

Turbo boost è pubblicizzato ampiamente.. qui hanno tenuto nascosto fino al momento in cui Anandtech li ha colti in flagrante

Max

Si... Per dieci minuti poi friggi tutto

Max

Lascia fuori Apple da queste porcate. Non ne hanno bisogno.
Samsung è stata colta sul fatto in passato, come oggi Huawei.

Max

Più facile OnePlus

Max

Non impareranno mai...

Darkat

1 si, i benchmark fanno dei calcoli su CPU molto pesanti e poi mettono sotto anche la GPU ^^' non lo sapevi?
2 è questo il punto, non si parla di potenza in più, di overclock, che sarebbe nel caso scorretto, si parla di ottimizzazione, il primo non va sempre al massimo della potenza per tutte le operazioni, il kernel si occupa di gestire come usare la potenza, quindi ad esempio non userai il processore al massimo per ascoltare musica, ma lo userai al massimo per giochi con grafica pesante oppure con i benchmark. Funziona così, dalla notte dei tempi, se c'è ottimizzazione sia chiaro.
E ripeto, non è un discorso che si applica all'overclock, che è ben diverso.
Io ho fatto lo stesso identico discorso per tutti, di Huawei mi importa molto poco, lo ripeto in questo contesto, ma vale per Samsung, Apple e tutto il cucuzzaro. A me sembra ridicolo chi invece parla di "trucchetti" per una cosa NORMALISSIMA che fa il kernel

PUTinV2

Il nome del popolare produttore cinese sarebbe xiaomi?

comatrix

Io piangere? E per chi? Per un0azienda? E meno male che mi conosci, virtualmente parlando.
Lo ripeto ancora una volta:

- a me delle aziende non frega nulla, io bado al prodotto e dico quel che è

Sparte le prove le avete avute con la serie Note e su come la criticavo e come la critico ancora ora, fino al fatto d'aver persino cambiato, più di così....
Ma tanto capire ed ascoltare per voi è superfluo, accendere il cervello ancora meno

comatrix

Minkhia che supercaxxola!!! O_o
L'unica cosa vera è questa:

- specialmente dal momento in cui non vi è una correlazione diretta tra le performance e l'esperienza utente

Il resto tutte bufale (poi se lo fanno tutti come dicono loro poco importa, no è perché se tutti si buttano a fiume che lo devi fare pure tu, dire ciò dimostra poca serietà)

Loco loco

Hai appena descritto le fasi di Huawei. Seriamente eh.

Loco loco

24 ore con Huawei Watch GT 2: più bello e rapido

Huawei Mate 30 Pro ufficiale insieme a Mate 30: il primo arriverà in Italia | VIDEO

Huawei Mate 30 Pro, Watch GT 2 e Huawei TV: segui il live streaming su HDblog

Huawei presenta HarmonyOS: il sistema operativo multipiattaforma