Huawei Matebook: la nostra recensione

01 Luglio 2016 282

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Huawei Matebook è un tablet Windows 10 da 6.9 mm e 640 grammi abbinato ad una tastiera cover in pelle con due modalità di inclinazione. Ha un telaio in alluminio con estremità lucide, le cornici a bordo schermo più sottili della categoria (12 mm) e una penna Wacom professionale e personalizzata.

Matebook è un 2-in-1 per il mercato busines. Costa 999 euro in Italia (versione HZ-W09) con tastiera e penna inclusi, in una configurazione che prevede Windows 10 Pro, 4 GB di RAM LPDDR3 e 128 GB di SSD SATA. Il prezzo di listino è buono, ma la distribuzione in ritardo rispetto a Surface Pro 4 e al diretto rivale Samsung lo penalizza. Servirà qualche settimana per le offerte al ribasso dei negozi online.

I prodotti Huawei sono al top del settore mobile, ma Matebook è il primo PC dell'azienda. Alcuni aspetti sono riusciti, altri no. Schermo, penna e lettore di impronte fanno parte dei primi; tastiera cover e autonomia sono i limiti. Io l'ho usato per diverse ore con soddisfazione, ma non ci sono stati momenti in cui l'avrei scambiato con il mio Surface Pro 4 di pari configurazione. Se non serve la penna, anche il TabPro S di Samsung è una scelta più universale.

Huawei Matebook: le cose buone

Il display IPS da 12 pollici è uno dei più luminosi della categoria: fa meglio di Surface Pro 4 e non è carico/saturo/sbilanciato come il SuperAMOLED di Samsung. Di contro soffre i riflessi solari per via del vetro spesso, ma almeno non flette quando si preme con la penna.

Penna Wacom Active AES attiva, con batteria interna e due tasti fisici, Bluetooth per la loro gestione da Windows (scrolling della pagine o cambio slide, cattura schermata e annotazione) da caricare via microUSB. Huawei include una punta di ricambio nella confezione. La MatePen pesa 16 grammi contro i 21 di SP4, ed è appena più cicciotta della Microsoft. Dopo aver provato l'equivalente di ThinkPad P40 Yoga (stessa tecnologia ma frequenze diverse, quindi non compatibile) l'avrei voluta più sfinata, ma sulla qualità di scrittura e la piacevolezza d'uso non ho nulla da contestare.

MatePen scorre fluida sul vetro di Matebook, non ticchetta, ha la sensibilità giusta per definire il tratto e non soffre delle interferenze ai bordi dei pannelli Wacom EMR piccoli. Huawei pre-installa Autodesk Sketchbook con 3 mesi di prova (da attivare con registrazione) ma già Photoshop CC e OneNote vanno benissimo - in attesa di Windows 10 AU e Windows Ink. Curioso e potente il laser integrato sul lato opposto alla punta, immagino utile in sala riunioni.

Test di scrittura con MatePen su OneNote. Riconoscimento del palmo e sensibilità alla pressione sono di livello assoluto. Idem per la scorrevolezza del vetro.

Parte del piacere di usarla dipende dalla qualità costruttiva del tablet e dalla sua robustezza. Ci sono vincoli energetici di cui parleremo tra poco a controllare le temperature, e questo da un lato restringe le prestazioni dall'altro porta il pannello posteriore sui 35 °C nelle operazioni comuni. Potete usare Matebook in piedi a mano aperta sul fondo con il pennino sull'altra e la custodia staccata - senza i fastidi del calore. La massima di 40 gradi centigradi si raggiunge solo sotto forte carico. E' un peccato separarsi dalla pelle morbida della custodia, lo capisco, ma considerate che si guadagnano 505 grammi sul peso finale, mezzo chilo.

Lato hardware c'è una delle migliori ricezioni Wi-Fi ac della categoria, una camera frontale da 5 MP con fuoco fisso luminosa e nitida (forse per merito di un filtro sharpening), due altoparlanti superiori adatti a coprire una sala riunioni, e sopratutto un lettore di impronte digitali veloce anche da individuare. Fare il login con Windows Hello su Matebook e poi provare il vecchio lettore a scorrimento di ThinkPad P40 Yoga, è la riprova del salto generazionale che c'è stato.

Il supporto magnetico per la penna può essere agganciato in diversi punti della custodia e del telaio.

Su un Windows 10 Pro pulito e con il solo Matebook Assistant per localizzare i nuovi driver, Matebook si comporta esattamente come dovrebbe. I 4 GB di RAM diventano un vincolo solo nei contesti al limite della logica di un tablet così (esempio: apertura di 10 RAW e 10 JPEG a risoluzione 6000 px su Photoshop CC, o montaggio video con Sony Vegas Pro 13 di 20 spezzoni) anche grazie ad una SSD SATA3 decente. La CPU Core m3-6y30 dà il meglio nel multitasking tra browser, Skype, un paio di software in background, e si conferma perfetta per questo tipo di macchine. Idem per la grafica HD515: non si chiede di più ad un tablet da 12 pollici tanto sottile e leggero.

Però Matebook non è il migliore della sua categoria: il solito Surface Pro 4 edizione Core m3 fa meglio, e questo si spiega con l'analisi tecnica delle frequenze e dei consumi mostrata nei grafici riportati sotto la tabella.

Matebook
m3-6y30/4/128
Surface Pro 4
m3-6y30/4/128
Miix 700
m5-6y54/4/128
Galaxy TabPro S
m3-6y30/4/128
recensione recensione recensione
GeekBench 3 2458/4844 2441/4822 2751/5429 2395/4568
Cinebench R15 30.95/176 34.72/209 29.23/181 26.99/183
GFX Bench 4 Car 1359/1251
Man 1727/1669
TRex 3222/3150
Car 475/1300
Man 1265/3057
TRex 2359/5602
Car 580/917
Man 1050/1505
TRex 2825/3919
Car 561/926
Man 843/1340
TRex 2344/3512
3DMark SkyDiver 2136
CloudGate 4017
SkyDiver 2961
CloudGate 4476
SkyDiver 2192
CloudGate 3713
SkyDiver 2097
CloudGate 3561
PCMark 8 Home 2972 2438 2478 2272
Handbrake 43s 37s 45s 42s
Render Vegas 2m 55s 2m 39s 2m 58s 2m 21s
CrystalDisk Mark Seq 511/178
4K 24/74
Seq: 760/160
4K: 25/65
Seq: 512/139
4K: 16/60
Seq: 538/181
4K: 12/57
Temp Max CPU 75°C
Esterna 40°C
CPU: 53 °C
Esterna: 37 °C
CPU: 76 °C
Esterna: 39 °C
CPU: 70 °C
Esterna: 43 °C
IPerf 2 WiFi 94/153 105/100 108/120 99/79
Autonomia 7h 55m 10h 25m 10h 52m 11h 33m

*Autonomia: navigazione web in WiFi, schermo 50%, no risparmio energetico. HandBrake: conversione .MTS 1080P di 30 secondi con impostazioni standard. Vegas: rendering 30s 1080P H264 VBR.


Surface Pro 4 è più spesso e più largo, ha più spazio e più margini per la dissipazione. Inoltre Matebook non dovrebbe includere alcun sistema di "raffreddamento liquido" e questo lo penalizza nei benchmark sintetici. Ad ogni modo, rassicuratevi: le prestazioni sono buone e nell'uso reale non vi accorgete di nulla. I difetti di Matebook, purtroppo, sono altri.

Huawei Matebook: cosa non va

L'autonomia, in primis. La batteria da 33 Wh è la più piccola tra i 2-in-1 di nuova generazione. Nel nostro test leggero fa 7 ore e 55 minuti, ma nella mia attività quotidiana non supera le 5 ore e 10 minuti con schermo al 50% e Wi-Fi attivo. Non ci sono problemi, non ci sono consumi anomali: è solo una batteria piccola scaricata al 19.2% l'ora. L'efficienza del Core m3 porta a risultati migliori nella riproduzione video (Netflix HD consuma il 18% l'ora con stesse impostazioni) e in quella scrittura/elaborazione offline spesso snobbata ma tipica di chi viaggia in treno o lavora in aereo.

Il caricatore da 12/9/5 V 2A carica la batteria in 2.5 ore, ma va da 0 al 65% in appena 60 minuti. La carica è molto più lenta se si deve alimentare anche la docking station MateDock, tanto che servono ore per portarlo al 100% mentre - esempio - si ha un secondo monitor collegato in HDMI e un mouse USB.

E poi c'è la tastiera dock, o meglio il suo sistema di inclinazione. La prima, 52 gradi, riesce a stare in posizione anche se fate pressione con le dita sul display touch. La seconda, a 67 gradi, no. Cade, e quando lo fa stacca il connettore anche se i magneti lungo il lembo non perdono la presa. Su Matebook non è possibile una modalità sdraiata stile Surface Pro 4, e non c'è un'attrazione così forte e funzionale come su Galaxy TabPro S. E' quasi impossibile usarlo sulle gambe.

La tastiera è comoda: i suoi tasti sono larghi e hanno una corsa superiore alla media. 1.4 mm sono tanti per una cover così, quindi si ha una certa soddisfazione nel premerli. Però il touchpad è dozzinale nei suoi pulsanti integrati: premerli è un tormento. La tastiera cover di Matebook è un elemento di stile (preferisco la versione color cuoio con interni bianchi) ma diventa un limite: vincola la convertibilità del tablet e si comporta come un accessorio qualsiasi. Matebook è un tablet con tastiera, non un 2-in-1.

Considerazioni finali

Ci sarebbe altro da migliorare (niente microSD, niente camera posteriore, porte USB troppo vicine su MateDock, USB-C e non Thunderbolt 3) ma anche altre cose riuscite (tutti gli adattatori inclusi di serie, la stessa qualità delle confezioni di vendita, i due microfoni). Però nessuno di questi aspetti riesce a farmi cambiare idea su Matebook. Ve lo consiglio se cercate soprattutto un tablet Windows con supporto alla penna di fascia alta (migliore, lo ripeto, di SP4) e se l'uso che ne andrete a fare sarà vincolato ad un piano di lavoro, alla scrivania del vostro ufficio. Se cercate la flessibilità di un 2-in-1 ci sono prodotti più maturi in vendita. Per altri dettagli e tutte le specifiche tecniche di Matebook, visitate la pagina ufficiale su Huawei Italia.

Spendere poco per avere tanto? Huawei P9 Lite, compralo al miglior prezzo da Amazon a 199 euro.

282

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
RobyMax1

In negativo? A me andava bene, almeno un 3,5 ore di schermo su 20h.

DeadlyMav

il flex 2 ha un autonomia imbarazzante

Ale

A 699 è un best buy? Cerco un prodotto leggero, max 14 pollici. Da usare fuori casa insomma. Stando sotto gli 800€ c'è qualcosa di buono?

Amministrazione Condominiale

Per quanto rigaurda la penna, riconoscimento del palmo, significa che si può scrivere poggiando la mano sul vetro senza problemi? Perchè trovo video dove la gente usa la penna come un pennello, non poggiando palmo e non capisco xD

Riccardo P

Solo per confermarvi che la MateDock funziona su USB-C di altri prodotti.

Penny Ray Vaughan

Però questo è un tablet (tra l'altro primo prodotto di questa categoria con cui si confronta la casa madre e non è una cosa da non considerare) mentre il MacBook è un ultrabook, sono proprio due cose diverse, per quanto forse rispondano agli stessi bisogni. In più il MacBook costa 500€ in più e tra l'altro forse ora come ora è meglio approfittare di qualche offerta e prendere il 2015, visto che il 2016 è solo leggerissimamente più performante e rimane sempre molto limitato (a 100€ in più ho preso il Pro 13 Retina in configurazione massima scontatissimo da MediaWorld, che per mezzo chilo in più posso usare più agevolmente).

stef684

Poi senti la gente lamentarsi perché il MacBook costa qualche centinaio di più!Ma vorreste mettere a paragone un prodotto scarso come questo con un MacBook 2016?Ma dai...

Giorgino francesco

si, in effetti è stata proprio quella tua recensione a farmi interessare al core m3 inizialmente scartato, se solo ci fosse con 8gb di ram, ho paura che iniziando ad usare troppi sw per web develop la ram si saturi presto..
grazie comunque.

Desmond Hume

Autonomia e prezzo imbarazzanti.

Desmond Hume

Se non ci smeni più di 100 euro si.

callao78

sei un Po arrogantello! ha citato i difetti e sconsigliato l acquisto per un 2 in 1 c è di meglio, pertanto a parere mio sei arrogante e duro a capire, un Po più di rispetto non guasterebbe specie quando una persona ti risponde in maniera pacata ed educata, oltretutto hai torto marcio!

Riccardo P

Guarda sono le considerazioni che ho fatto durante la review alla versione Core m3, testuali e video.

Matteo

scarichiamo ;)

Giorgino francesco

ciao, siccome sono anche io interessato al surface pro, mi piacerebbe come idea la versione core m, ma ha ho paura dei soli 4gb di ram soprattutto in ottica futuro, come mai l'hai preferito all i5 ? solo per il fanless ?

grrroOove

Ottimo! Grazie mille!

Riccardo P

E' GFXBench, il benchmark.

Riccardo P

Non l'ho provato. Tra qualche giorno sarà online la review ad un 2-in-1 "cinese" paragonabile.

Riccardo P

Uhm non credo.

Stewie

Ovviamente queste sono le mie esigenze, per qualcun altro potrebbe bastare un IPAD mi rendo conto :)

Stewie

sarebbe avere i programmi windows con una tastiera, quindi office e via discorrendo

pietro

Mi informerò, certo che sarebbe una manna visto la crescita di questi tablet avere giochi tripla A ottimizzati per i controlli al touch

davide tamburini

il pc completo sarebbe?

Lillo il commentatore®

100 cucuzze e ti accollano un coreM e 128gb di ssd??
Sara il caldo..

gioele4

Con i BayTrail sono d accordo, con i cherry trail ho sentito che certi giochi, tipo Rocket League (unreal engine), a dettagli bassi girano decentemente.

pietro

Beh, non che su un atom su riesca comunque a giocare a chissà cosa...

gianni ciano

Ciao sarei indirizzato sul note perché lo scambierei alla pari con il mio lg ...però ho letto su internet che con marshmallow è peggiorato quindi non so

Gark121

Sinceramente, per prendere un g5 compro un op3. Schermo, costruzione, aggiornamenti (più lenti sicuro, ma c'è il modding volendo, e sicuramente meno peggio degli update fatti solo per fare numero di lg), autonomia, in pratica ha tutto in più e costa meno. Bella la camera del g5, ma prendere 400€ di telefono solo per quello sinceramente no.

Gark121

Pavilion x2 e penna Dell active stylus 750-AACH, eccomi :)
Funziona regolarmente la penna, esiste anche una penna hp ma costa di più e sinceramente si capisce veramente poco su quale delle 3 versioni sia compatibile. Quella Dell ha un solo difetto: le pile aaaa, durano poco e sono introvabili (Amazon crucco è l'unico che le vende in pratica). Le penne Synaptic però sono tutte così. Il Tablet lo consiglio per la tipologia, ma ovviamente un prodotto che costa 300€ di listino e 220 street price, devi aspettarti che sia di fascia molto bassa, e con quindi i limiti del caso. Nulla di diverso dell'asus che avevi come prestazioni, a parte la presenza della usb 3.0 full size (sulla parte Tablet, quindi quando stacchi la dock continua ad essere disponibile).
Con 3/4g e Windows c'è lo 0 assoluto di comprabile che io sappia.

Gark121

Per me, la cosa che mi ha veramente stupito in negativo è la tastiera. Avevo già usato tastiere Touch poco funzionali, ma una che in 2 programmi su 3 non esce da sola e non ha la l'autocorrettore (nonostante tutte le impostazioni correttamente settate), con un layout così poco sensato (quanti anni è che sulle tastiere Touch le vocali accentate stanno in seconda funzione lasciando spazio a tasti più grandi? E poi che i tasti in seconda funzione non siano indicati, non sai cosa c'è in seconda funzione finché non premi...).
Poi boh, la volontà di mantenere il drag and drop quando palesemente col Touch non è comodo. Boh, ho usato poco 8.1, molto w10, ma col Touch oltre a scorrere gli elenchi sono sempre riuscito a fare ben poco.

Stewie

Con l'ipad però non avrei la possibilità di avere un pc completo quando mi serve

Gioele casazza

Da possessore di surface ammetto che hai colpito il punto debole del prodotto: Il supporto touch. Con Windows 8.1 il sistema era tutto touch centrico ed era una goduria anche senza tastiera. Con win 10, hanno fatto 1 passo avanti e 2 indietro riguardo il supporto touch, questo è vero

Gioele casazza

Sembra davvero molto buono, il punto a favore è che ha TUTTO incluso a differenza di Surface pro 4 allo stesso prezzo. Tuttavia, io comprerei comunque un surface perché questo huawei ha 2 cose he non mi stanno bene: touchpad scomodo e posizioni reclinabili instabili (il cavalletto posteriore del Surface non lo batte nessuno)

Gioele casazza

Anche se il piacere di giocare ai giochi steam su un 2-in-1 windows non lo capirà mai chi gioca a candy crush sull ipad :P

Gioele casazza

Da come viene descritta nella recensione, la tastiera di huawei sembrerebbe avere difetti simili a quella del surface pro 2 (personalmente, ritengo discreti i tasti ma pessimo il touchpad). Quando morirà il pro 2 credo che andrò comunque di surface, sebbene la concorrenza sforni 2-in-1 in certi versi allettanti

Gioele casazza

Credo sia rFactor 2

Lea

perche cè gente come te fa disinformazione è ovvio pure a me apple mi ha fregata ma non mi frega piu

Enrysoft

Ottimo, io ho un Surface Pro 4 e un iPad Pro (pagato poco visto che li tratto)...quando sono in giro col primo faccio tutto, col secondo...lasciamo perdere.

artick82

qualsiasi passaggi dal flex 2 è un grande passo

Gark121

vabbe', ok, nulla di nuovo. purtroppo nessuna riesce a registrare mentre faccio altro. presto o tardi vengono swappate e non registrano più. continuerò a usare il telefono :) per il resto sono assolutamente d'accordo sul fatto che sto huawei non abbia senso. lo vedi da solo quanto è importante la tastiera e una parvenza di trackpad. nonchè la possibilità di metterselo sulle ginocchia.

Domenico Belfiore

Ha la testa dura quel tuo amico con quel budget trova solo schifezze cioè non proprio alcuni Asus e acer vanno bene ma per lui no allora vai su usato chi sa se non gli trovi qualcosa di decente oppure al mercato delle pulci ad esempio qui A Catania la fanno ad esempio la fanno alle 5 di mattina ad esempio un iPhone 6 lo vendono a 50 60 non so forse saranno rubati cmq vai nel usato

Steen

O.T. pubblicata la UWP di forza football!

M_90®

io uso quella di windows è non mi da problemi, sullo store una buona lavutazione ce l'ha perfect voice recorder.

Gark121

hai trovato una app di registrazione che non venga interrotta quando il pc swappa? davvero? che cosa usi? perchè mi servirebbe parecchio....

matteventu

AHAHAHAHAHAHAHHH sei il mio idolo.

Mrnikifabio

Ma se ti dico che ti sto scrivendo proprio da lui? :D
Il PC non è per me... ma per un mio amico... E' lui che lo userà ed è lui che se lo comprerà... di farli cambiare idea sul prezzo purtroppo non c'è verso :(... Purtroppo si ritroverà un plasticone... ma tanto visto che cosa ha usato fino ad adesso sarà comunque un passo avanti... Nel peggiore dei casi per compassione gli regalo il mio vecchio Surface Pro 2 che sta facendo la polvere da un anno...

M_90®

crist0 gark sta settimana uso intenso dell'x2 all'uni e si è comportato strabene. lo caricavo ogni 2 gg, uso: registrazione vocale continua per 3/4h(poi pausa e ancora per 1/2h), luminosità al 50%, opera aperto con fisso whatsapp e ogni tanto aprivo qualche sito, messenger sotto aperto, programma per il multi-cloud sotto aperto, word e pdf sempre aperti e la galleria per modificare le foto che facevo con il 735. sempre veloce, mai caldo, poi è una manna da portare in giro. ieri per farlo scaricare, ero al 29%, ho fatto una videochiamata skype da 2h quasi e si è arrestato da solo intorno al 5%. spettacolo.

Domenico Belfiore

Si ma la devi partizionare perche windows non permette di installare le app su SD cmq hai un budget sbagliato per quello che devi fare tu prova col surface pro 3 la versione da 128gb e 4gb di RAM almeno spedi di più pero non hai preso qualcosa di inutile per quello che ci devi fare

Mrnikifabio

Guarderò... Volevo farli vedere qualcosa o di acer, lenovo o dell (ma di dell a quei prezzi non ne ho mai visti)... per le prestazioni credo che non si lamenterà... arriva da un Aspire One (non ricordo il modello) intel atom di 5 anni fa aggiornato (non so come :D) a Windows 10...

RobyMax1

Avuti entrambi.
Flex 2 è uno sfizio ben riuscito. E' uno smartphone completo (io uso anche IrDA e Radio FM con continuità) e dalla buona autonomia. Eccezionale il design, noterai di essere spesso guardato con stupore da chi ti sta intorno.
Comodo il knock-code
Purtroppo 2 note negative:
1 - 16GB sono pochissimi e purtroppo qui in Italia vendono solo questa versione...inoltre ha solo 2 GB di RAM, appena sufficienti dal mio punto di vista.
2 - Lo schermo. Poco luminoso, all'esterno vedi poco o nulla...ma è il prezzo da pagare per un Plastic LED.

Note 4 un po' più anonimo (non malvagio), ma ha il pennino che per me rappresenta un qualcosa di favoloso, in particolare per il lavoro che faccio io.
L'ho abbandonato quando hanno aggiornato a Lollipop, andava da schifo...
Autonomia superiore al Flex, ma perdi il tap tap e Radio FM.
Acquisti il sensore di impronte, ma è una m***a...funziona da cani.

Tra i due prenderei un Note 4.

Ti aggiungo un outsider: Xiaomi Remi Note 3 Pro. Dico solo che è favoloso e ci spendi 170€.

Nicola Pace

io allora mi butterei su un laptop base di gamma della lenovo...che li trovi a quelle cifre ma le pretese non devono essere elevate..fanno il loro a fatica ma lo fanno...

Huawei P10 Plus: la nostra recensione

Recensione Huawei Watch 2

Huawei P10: la scelta TOP tra i 5 pollici Android | Recensione

Huawei P10 Plus: la nostra video anteprima dal MWC 2017